GOOGLE PENSA AI PALLONI AEROSTATICI PER RIDURRE IL DIGITAL DIVIDE

m_id_393743_google_balloon.jpg

La Google sta pensando ai palloni aerostatici per portare internet ovunque nel mondo, eliminando il digital divide. Se tale progetto si rivelasse efficace sarebbe una svolta specialmente per i paesi del terzo mondo. 

Che Google Inc. fosse una società prestigiosa e soprattutta ambiziosa, lo si è sempre saputo. Ha sempre voluto superare e stupire la concorrenza mettendosi al livello, e spesso superando, le grandi multinazionali dell’informatica e della tecnologia. Questa volta però ha lanciato un progetto del tutto nuovo e che potrebbe stupire davvero tutti. Si tratta di voler portare una connessione ad internet in tutto il mondo, in particolar modo in quei paesi dove il digital divide è parecchio diffuso. Ora si sa che i paesi con difficoltà maggiore di connessione alla banda larga sono i paesi africani, alcuni paesi asiatici ed altri paesi sudamericani. Ma in che modo vogliono consentire a tutti di connettersi ad internet, pur non essendo presente una rete distribuita di telefonia o comunque non essendoci ripetitori per altre tecnologie wireless, come il WiMax?

google, palloni aerostatici, digital divide,internet,

Semplice, attraverso il Project-Loon si sta pensando di far volare nel cielo dei palloni aerostatici dal diametro di 15 metri e che saranno interconnessi con altri palloni e con le principali infrastrutture della google. In pratica vogliono creare una connessione nel cielo. I palloni saranno lanciati a circa 20 km dalla superficie terrestre, per cui non interferiranno con le normali funzioni svolte solitamente a circa 10 km (come il volo di aerei). Il progetto vuole iniziare proprio dalla Nuova Zelanda per poi essere successivamente esteso anche in altre regioni del mondo. 

GOOGLE PENSA AI PALLONI AEROSTATICI PER RIDURRE IL DIGITAL DIVIDEultima modifica: 2013-06-19T12:54:51+00:00da admin
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento