TGTECH – 18 FEBBRAIO 2010 (SAMSUNG, ACER, LG, HTC, NOKIA, SONY)

Questo appuntamento di Tgtech è interamente dedicato alle novità presentate dai produttori di dispositivi al Mobile World Congress 2010. Samsung Wave S8500, Sony Ericsson Vivaz, Acer Liquid e, Toshiba TG02 sono solo alcuni delle novità che mostriamo in questa puntata.

Samsung

Samsung ha aperto le danze domenica sera assieme a Sony Ericsson. Il produttore coreano ha svelato il suo Samsung Wave S8500, capostipite di una nuova generazione di cellulari basati sul nuovo sistema operativo bada, che ha subito convinto gli addetti ai lavori per fluidità e multitasking. Chicca del Samsung Wave il display capacitivo da 3,3″ Super AMOLED, più sottile delle precedenti generazioni e caratterizzato da una luminosità eccellente.

Sony Ericsson

Sony Ericsson si è lasciata sfuggire qualche particolare prima di Barcellona e la presentazione non ha potuto seguire lo schema prefissato: presentare un cellulare touchscreen e subito dopo la versione Pro con tastiera estesa QWERTY. È successo per Vivaz, con sistema operativo Symbian, di cui però già si conosceva l’esistenza, e per Xperia X10 Mini basato su Android 1.6, versione ridotta a 2,55″ di diagonale dell’X10. In tutto 4 terminali nelle due vesti di full-touchscreen e touchscreen con tastiera a scorrimento orizzontale

Acer

Anche Acer ha seguito il doppio binario, puntando però su Android e Windows Mobile. Nella prima schiera troviamo l’economico touchscreen da 2,8″ beTouch E110, proposto a meno di 200 euro e la nuova performante versione del Liquid con Android 2.1 e beTouch E400, full touchscreen da 3,2″ HVGA di diagonale e 12 millimetri di spessore. Il suo gemello neoTouch P400 utilizza invece l’ultima versione (la 6.5.3) di Windows Mobile e si differenzia per la diversa livrea delle cover intercambiabili. Windows Mobile 6.5.3 anche per neoTouch P300, dotato di display touchscreen da 3,2″ e tastiera estesa QWERTY a scorrimento. Per tutti tranne il Liquid i display utilizzano tecnologia resistiva.
Garmin-Asus

Huawei

Huawei ha puntato in modo deciso su Android: U8800 utilizza la versione 2.0 ed è il primo a sfoggiare connettività HSPA+, con downlink fino a 14Mbps teorici. Display da 3,8″ e design monoblocco full touchscreen completano il quadro. Huawei ha scelto Android anche per il resto della gamma, formata da 3 smartphone.

Toshiba

Toshiba ha aggiornato la sua gamma con display capacitivi e sistema operativo Windows Mobile 6.5.3. TG02 è il gemello del TG01 con display capacitivo, mentre K01 adotta un pannello di pari dimensioni e capacitivo, ma basato su tecnologia OLED, aggiungendo alla sua dotazione di serie anche una tastiera estesa QWERTY a scorrimento.

LG

LG si è fatta notare per il suo LG Mini, un terminale full touchscreen con display da 3,2″, per LG GT540, terminale Android 2.0, ma soprattutto per LG GW990, MID da 4,8″ che si è candidato ad essere il primo terminale della nuova piattaforma software Intel-Nokia MeeGo.

HTC

HTC ha seguito la linea di altri produttori presentando cellulari sia con Windows Mobile sia con Android. Alla prima squadra appartiene il piccolo HTC HD Mini, fratellino leggere ed economico dell’HTC HD2, mentre nelle schiere della seconda troviamo HTC Legend, che raccoglie l’eredità dell’HTC Hero e propone joystick ottico e HTC Desire, che utilizza lo stesso mezzo di puntamento per differenziarsi dal fratello più famoso: il Nexus One di Google

Nokia

Nokia non ha presentato grandi novità nei terminali, ma ha puntato su software e servizi. In particolare ha suscitato interesse l’annuncio congiunto con Intel della creazione di MeeGo, piattaforma software che nasce dalla fusione di Maemo e Moblin e che si candida, come dimostra anche l’esempio di LG, come sistema operativo focalizzato sui MID.

Microsoft

Microsoft non ha annunciato l’atteso ZunePhone, ma ha presentato l’altrettanto atteso Windows Phone 7 sistema operativo erede di Microsoft Windows Mobile, molto focalizzato sull’interfaccia, mutuata da Zune, e l’interoperabilità con i servizi online come xBox Live e la piattaforma di distribuzione di musica e video Zune.

BlackBerry

Focus sui servizi anche per RIM che ha presentato BlackBerry Enterprise Server Express, software gratuito dedicato alle piccole imprese, quelle che prima vivevano in una situazione di limbo tra i servizi lato operatore noti come BIS e le soluzioni da installare all’interno della propria infrastruttura, il BES.

 

 

 

Tvtech | www.tvtech.it

TGTECH – 18 FEBBRAIO 2010 (SAMSUNG, ACER, LG, HTC, NOKIA, SONY)ultima modifica: 2010-02-19T10:50:00+00:00da alellobt
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento